Luca Canonici

Tenore, Direttore artistico, Fotografo
Dopo il debutto a Roma nel 1985 in Rigoletto, nel ruolo del Duca di Mantova, ha intrapreso una brillante carriera lirica internazionale che lo ha condotto in alcuni fra i più prestigiosi teatri del mondo fra i quali Teatro alla Scala, Royal Opera House-Covent Garden di Londra, Staatsoper di Vienna, Teatro Comunale di Firenze, Opernhaus di Zurigo, Bayerische Staatsoper di Monaco, Teatro la Fenice di Venezia, Concertgebouw di Amsterdam, Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma, Teatro Regio di Parma, Rossini Opera Festival di Pesaro, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Massimo di Palermo, collaborando,tra gli altri con Direttori d’orchestra del calibro di Bartoletti, Campanella, Chailly, Gardiner, Kuhn, Muti, Oren, Pidò, Renzetti, Sanzogno, Solti, Zedda. Le sue interpretazioni operistiche spaziano da Mozart a Rossini, Bellini, Donizetti, Verdi e Puccini, con puntate nel melodramma francese e russo. Di rilievo la sua presenza nel mondo dell’operetta (Lehar, Offenbach) e significativo il suo contributo alla diffusione del repertorio contemporaneo con numerose prime assolute e nazionali. Nel 1987 ha sostenuto il ruolo di protagonista nelle riprese del film La bohème diretto da Luigi Comencini, in sostituzione di Josè Carreras. Nel 2012 ha interpretato il ruolo di Mr Grey nel film P.O.E. Poetry of Erie diretto da artisti vari. La sua ricca discografia annovera >titoli operistici quali La sonnambula (Nuova Era), Il signor Bruschino (Claves), Don Pasquale (Erato), La grande notte di Verona, La favorita e La cambiale di matrimonio (Ricordi), Linda di Chamounix (Europa Records), Falstaff con Georg Solti (Decca), Messa da requiem con John Eliot Gardiner (Philips). Nel 2006 ha cantato per il cinquecentenario della posa della prima pietra della Basilica di San Pietro in Vaticano. Ha aperto nel 2010 il Giubileo nell’Anfiteatro del Colosseo con una messa di Salvatore Sciarrino. Ha chiuso la celebrazione del Giubileo all’Accademia di Santa Cecilia. Nel 2014 ha cantato alla Sala Nervi il Magnificat ed il Requiem di Domenico Bartolucci. Nel 2016 Ha cantato alla presenza del Papa in mondovisione in occasione del Giubileo dei malati nella scalinata di San Pietro. Con Pupo e Emanuele Filiberto di Savoia, ha partecipato al Festival di Sanremo 2010 con la canzone Italia amore mio, classificandosi 2º posto. Lo stesso anno ha presentato un album pop dal titolo Italia Amore Mio, nel 2016 esce il secondo album dal titolo Lettera d’amore, attualmente sta terminando un nuovo album chiamato Showstoppers composto da celebri melodie internazionali. Nel 2008 ha assunto la carica di Direttore Artistico di OperaFestival, un progetto culturale teso a far risuonare la grande Musica, il Teatro e La Danza nei luoghi più suggestivi di Firenze e della Toscana (Firenze, Pistoia, Fiesole, Pietrasanta, Barberino di Mugello, Chiusdino (SI), Montevarchi). Durante la sua direzione artistica ha promosso la collaborazione con importanti e prestigiose realtà musicali come l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Regionale Toscana, il Tuscan Sun Festival. Nel 2016 canta alla presenza del Papa sul sagrato di San Pietro in occasione della canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta. Come insegnante ha collaborato con il Conservatorio di Pescara, ed il Conservatorio di Reggio Emilia. Ha ricoperto ruoli di Presidente in Commissioni Ministeriali come il Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli ed in numerosi concorsi di Canto e strumentali. Appassionato d’arte da sempre, ha collaborato in qualità di esperto con alcune televisioni private, ideando e presentando programmi dedicati all’arte. Dal 2010 ricopre la carica di Direttore del Museo di Arte Sacra della città di Montevarchi, curando Mostre, incontri e pubblicazioni come: Giovanni Martinelli, I Medici a Montevarchi, La Collegiata di San Lorenzo. Dall’ottobre 2010 conduce Valdarno amore mio, un programma che ha lo scopo di far conoscere e rivalutare delle ricchezze del territorio, su Valdarno Channel, piccola emittente tv locale visibile nelle province di Arezzo e Firenze. Attualmente sta organizzando nella città di Montevarchi un Festival denominato Arti e Varchi dove Musica Scultura e Fotografia convivono in armonia. Collabora come autore a Romaitalialab, ed ha partecipato come curatore a numerosi libri d’Arte (Giovanni Martinelli, Collegiata di San Lorenzo, I Medici a Montevarchi sono alcuni titoli) e come studioso al catalogo della recente mostra curata da Vittorio Sgarbi: Le stanze segrete da Lotto a Guercino. Le sue fotografie fanno parte delle collezioni del Ministero dell’Interno, del Conservatorio Bellini di Palermo, del Comune di Montevarchi e della Accademia del Poggio. I lavori Il Teatro del Commercio, Il Volto e il Cuore di Montevarchi e Palermo Musica per i miei occhi, Time together sono stati oggetto di mostra e di pubblicazione. Attualmente sta esponendo il suo lavoro di ricerca fotografica sul territorio Valdarno armonia senza tempo, anch’esso con relativa pubblicazione. Tra i progetti recenti il Calendario 2015 per il Ministero dell’Interno e relativa esposizione, la mostra dal titolo Suggestioni borboniche in Terra di lavoro con relativa pubblicazione, la serie Quel che rimane, lavoro sulla archeologia industriale, ed il progetto espositivo con relativa pubblicazione sul Cimitero degli Inglesi a Firenze dal titolo Animae. In uscita nel 2017 la pubblicazione e, la relativa mostra Eurotopia lavoro monografico basato sul quartiere Eur di Roma. Nel 2017/18/19 esporrà un lavoro sullo scultore Francesco Mochi (1580-1654) pubblicandone il relativo catalogo nelle città di Roma, Montevarchi, Orvieto, Piacenza. In uscita per Edifir il catalogo dell’Accademia di belle Arti di Firenze dedicato ai bassorilievi ottocenteschi. Ha collaborato per la Treccani ne il volume edito su Roma. Nel 2017, in collaborazione dell’Amministrazione di Montevarchi, crea e dirige il Festival Arti e Varchi dove Opera, Fotografia, Mostre, e presentazioni libri sono I protagonisti.
INFO
www.lucacanoniciofficial.com
www.lucacanonici.it